Emilio Petrone


Sisal, quando il gioco dà occupazione

Quello del gioco è un settore che, nonostante la crisi, ha resistito alle difficoltà del mercato, ed è stato capace di attrarre investimenti esteri e di dare occupazione.

Abbiamo incontrato Emilio Petrone, Amministratore Delegato del Gruppo Sisal, un comparto che muove 17 miliardi ed ha un indotto di centinaia di migliaia di persone. Tutto ciò avviene, però, mediante l’approccio strategico ai progetti per la sicurezza, la formazione e l’educazione verso un gioco sempre più responsabile e sostenibile nel tempo:

Lotterie, entertainment, giochi digitali e servizi, Sisal ha registrato un volume d’affari complessivo pari a circa 14 miliardi di euro, in aumento rispetto all’anno precedente. A cosa è dovuta, secondo Lei, questa evidente anticiclicità del settore?

Credo sia più corretto sottolineare che, a differenza di quanto riportato dai media, la grave crisi congiunturale che ha colpito il Paese ha influito anche sul nostro mercato, in particolare nel settore dei giochi e delle lotterie.

I servizi di pagamento per il nostro Gruppo, al contrario, sono in costante crescita: merito certamente di una strategia fondata sull’ascolto delle esigenze dei clienti, sull’innovazione e sullo sviluppo tecnologico.

 

Continua a leggere l’intervista all’AD Emilio Petrone

                    www.emiliopetrone.it © Copyright SISAL S.p.A.